Fenagifar
menu

Il farmacista galenista e l’importanza degli immunostimolanti

Il periodo storico che stiamo vivendo è dominato dalla grande paura del contagio, ma anche della necessità di non fermarsi ed essere il più possibile pronti davanti al pericolo.

Le regole minime necessarie sono oramai note: usare la mascherina, lavarsi spesso le mani ed osservare il distanziamento sociale.

Noi Farmacisti ne aggiungiamo una: aumentare le nostre difese immunitarie!

Ovviamente prodotti miracolosi contro il COVID-19 non ce ne sono, e proprio il Farmacista territoriale ha il compito fondamentale di utilizzare la sua posizione privilegiata nella stima del cittadino per sensibilizzare a non credere a molte inesattezze e fake-news che si trovano sui social, nel vasto mondo di internet o, più banalmente, tra il passaparola di persone non specializzate.

Ancora una volta la galenica viene in aiuto al Farmacista Galenista.

Nel Laboratorio galenico infatti è possibile preparare, secondo le Norme di Buona Preparazione, farmaci officinali da Farmacopea Europea e preparati erboristici secondo l’Allegato 1 al DM 10 agosto 2018 sulla disciplina dell’impiego negli integratori alimentari di Sostanze e preparati vegetali come aggiornato con Decreto 9 gennaio 2019.

Un grande classico è la Vitamina C.

Presente in numerosissimi integratori e farmaci da banco, la Vitamina C può anche essere allestita come farmaco officinale in multiplo da massimo 3Kg di prodotto ed essere dispensata senza ricetta medica.

La F.U.XII riporta la seguente monografia:

ACIDO ASORBICO COMPRESSE F.U.XII*

Esempio di composizione:

Acido ascorbico 90% per compressione diretta   556mg

cellulosa microcristallina                                                              130mg

talco                                                                                                    15mg

magnesio stearato                                                                         5mg

*(Manuale delle preparazioni galeniche, III Edizione, Prof. Franco Bettiol)

 

Un capitolo a parte è invece rappresentato dai preparati erboristici.

Il Farmacista infatti può preparare formulazioni ad uso orale con ogni pianta officinale presente nella lista indicata dal Ministero della Salute.*

*Allegato 1 al DM 10 agosto 2018 sulla disciplina dell’impiego negli integratori alimentari di Sostanze e preparati vegetali come aggiornato con Decreto 9 gennaio 2019

Pertanto, è possibile preparare capsule, compresse, sciroppi, soluzione orali in gocce con numerose piante officinali con claim salutistico di coadiuvante delle naturali difese immunitarie.

Qualche esempio: Echinacea nelle varie specialità angustifolia, pallida e purpure, Rosa Canina, Uncaria tomentosa, Sambucus Nigra, Astragalus membranaceus e molti altri. In questo caso il Farmacista galenista può veramente fare la differenza preparando miscele di piante officinali alternative alle classiche proposte dall’industria, offrendo ai propri pazienti prodotti innovativi, maggiormente concentrati e di migliore efficacia!

A cura di Alessandro Cavalli