Fenagifar
menu

I farmacisti e la solidarietà ai tempi del Coronavirus

L’Agifar Latina e L’Ordine dei Farmacisti di Latina raccolgono oltre 6 mila euro per il reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Sono bastate poche ore per raggiungere l’obiettivo iniziale dei 2 mila euro e alzare così l’asticella della raccolta fondi voluta dall’Agifar Latina e dall’Ordine dei Farmacisti di Latina. Quasi 6 mila euro raccolti in pochi giorni sul sito gofundme.com in sostegno del reparto di Malattie infettive del Santa Maria Goretti di Latina, per aiutare i pazienti ricoverati e tutti i sanitari impegnati nel cercare di arginare l’emergenza Coronavirus.

Grazie all’infinita generosità dei colleghi, collaboratori e titolari, giovani e più anziani e soprattutto grazie al contributo dei singoli cittadini è stato possibile donare sia dispositivi DPI che materiale utile al miglioramento delle condizioni assistenziali in isolamento dei pazienti ricoverati nel reparto, quali

12 televisori da posizionare nelle stanze dei pazienti e poltrone comode per la riabilitazione di quest’ultimi quando iniziano a respirare senza ossigeno ad alti flussi.

I’obiettivo dei giovani farmacisti dell’Agifar di Latina è stato questo quando abbiamo realizzato la raccolta fondi: “Bisogna pensare ai malati e a come poter migliorare la loro degenza in ospedale. Saper rendere più dignitosa la loro permanenza e più accogliente la stanza in cui sono ricoverati per farli sentire meno lontani da casa. Il nostro lavoro ci insegna che l’umore del paziente può migliorare se si sente coccolato e quindi sconfiggere la malattia in un minor tempo. E’ una catena: si parte dai piccoli gesti e dalle quotidiane abitudini, per arrivare a grandi risultati”.

Vorrei concludere citando le parole del Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Latina, dott. Roberto Pennacchio: “E’ un momento molto difficile e oggi più che mai la professione del farmacista dimostra la propria responsabilità ed efficacia come operatore sanitario in prima linea ad affrontare l’emergenza. Tuttavia, non ci dobbiamo dimenticare di essere parte di una comunità e per questo dobbiamo fare squadra e unire le nostre forze per donare al prossimo la speranza di una pronta guarigione”.

 

Ginevra Giannantonio
Agifar Latina